Premio:

I Am Rosa Parks (Io sono Rosa Parks)

Alessandro GarilliItalia - 201815 min

In streaming Venerdí 9

Il film è visibile dalle 8 del mattino, per 24 ore solo il 9 Ottobre

“Io sono Rosa Parks” è un cortometraggio ambientato al MAXXI, il Museo nazionale delle arti del XXI secolo, a Roma, perché è strutturato come se fosse una grande istallazione fotografica, impreziosita da scatti di importanti fotoreporter americani.
L’intera trama si svolge all’interno del museo ed è narrata da 12 protagonisti di origini familiari diverse (ghanese, ecuadoriana, nigeriana, albanese ecc.). Arrivano da differenti città italiane, ma appartengono tutti all’unico movimento #ItalianiSenzaCittadinanza, in cui condividono la marginalizzazione e l’emarginazione razziale, ancora oggi estremamente attuale, nonostante i tanti anni trascorsi dal famoso gesto di Rosa Parks.

Alessandro Garilli, laurea in architettura, approda nell’ambito artistico e cinematografico, spaziando dall’ambito cinematografico a quello del video sperimentale, pubblicitario e teatrale.
Brillante e poliedrico artista, gioca con i supporti visivi e plastici, come nel documentario “Io sono Rosa Parks” che si situa a metà strada tra installazione e documentario; vincitore del bando MigrArti Cinema 2018 e vincitore del premio “Miglior messaggio G2” nella sezione MigrArti alla 75ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica, La Biennale di Venezia 2018. Il corto nel 2019 è proiettato simultaneamente nelle librerie Feltrinelli di 16 città italiane in occasione della giornata internazionale per l'eliminazione della discriminazione razziale.

L'autore presenta il film